Le piastrelle per un pavimento o per un rivestimento vengono poste in opera con collanti o adesivi sintetici su una superficie preparata, sia un massetto di sottofondo per il pavimento o l’intonaco per un rivestimento murario.
In genere la posa delle piastrelle in ceramica può essere realizzata sia a spolvero di cemento, sia a colla, con l`utilizzo di collanti specifici ad elevate prestazioni per gres porcellanato.
il tipo di giunto è importante sia per il risultato estetico finale sia per il costo finale di un pavimento.

 





Colle e adesivi per piastrelle
Dalla scelta della colla dipende il buon esito del lavoro, ovviamente unito alla capacità e professionalità della posa in opera. Prima di posizionare il collante, rimuovere dalla superficie parti incoerenti e polvere, asciugare il sottofondo da residui d’acqua e umidità e ripristinare eventuali parti in distacco e livellare la superficie. Ma non è fondamentale la qualità del collante, ma anche la tipologia di posa e come si colloca, un errore nelle diverse fasi di posa in opera può compromettere l’intera qualità del pavimento.

I consigli utili
Come valutare se un prezzo di un collante è vantaggioso o meno? Oltre la qualità intrinseca bisogna valutare anche la resa del materiale, cioè da quanti metri quadrati di pavimento si riesce a collocare con un chilogrammo di collante. Inoltre alcune prodotti sono specifici per interventi particolari, su superfici umide, o verticali, o per grossi carichi. Sul tipo di disegno da dare alla pavimentazione se siamo con una stanza con pareti non regolari, angoli non retti, non conviene posizionare le piastrelle con fughe parallele alle pareti, in quanto non essendo parallele esse, si avrà un effetto finale di irregolarità.

Il disegno di posa del pavimento
il tipo ed il percorso delle fughe hanno importanti riflessi sul piano estetico, tecnico ed economico di una pavimentazione, la loro scelta quindi è fondamentale Un bel mattone può non risultare un bel pavimento se viene sbagliata la scelta del disegno o la dimensione e la forma delle fughe. Anche la scelta del colore della piastrella dovrebbe tener conto della stanza dove deve essere collocata, dalla sua luminosità, ma anche dall’uso che si farà del locale in questione, infatti colori scuri appesantiranno l’intera stanza e uno chiaro darà luminosità anche ad un locale scuro.

Le aziende di prodotti per eseguire un pavimento

Come detto, è importante la posa in opera di un pavimento e la qualità dei prodotti, l’Italia è leader per quanto riguarda i prodotti per l’edilizia, collanti, giunti, prodotti per le fughe, sigillanti e ogni altro materiale utile. La qualità del materiale, unita alla professionalità della mano d`opera consente di avere un pavimento realizzato a perfetta regola d`arte e che nel tempo non crea problemi o danni. Tra i marchi più famosi italiani abbiamo: MAPEI, la FASSABORTOLO, ma anche la KERAKOLL.

I costi

Come valutare i costi della posa in opera di un pavimento? I costi si suddividono in: costi del pavimento e costi per la posa in opera. In genere la fornitura delle piastrelle viene fatta direttamente dal proprietario, lasciando all’impresa la sola posa in opera. I costi della posa in opera si possono riassumere in: acquisto dei materiali, collanti, adesivi, fughe, calcestruzzi e simili, ammortamento per le attrezzature, il costo della mano d’opera e l’utile d’impresa. Su questi aspetti si decide quanto costa pavimentare un ambiente.