La tinteggiatura rappresenta forse uno degli elementi fondamentali per poter definire lo stile di una casa e la personalità di chi ci vive. Armonia con la forma e dimensione delle stanze, definizione di uno stile tradizionale o moderno, personalizzare gli ambienti, siano essi piccoli o grandi. In questa sezione del sito cerchiamo di offrirvi una panoramica delle tipologie di tinteggiatura per interni, dei prodotti consigliabili e delle tecniche di applicazione.
Oltre che soddisfare le preferenze estetiche, una buona tinteggiatura deve anche realizzare una buona ed efficace azione protettiva delle superfici, avere durabilità nel tempo e possedere proprietà di lavabilità, impermeabilità, traspirabilità e atossicità per conferire il giusto grado di confort alla vostra casa.
La scelta del tipo di tinteggiatura per interni è molto importante, per questo consigliamo di rivolgersi a degli esperti che analizzino con cura individuando i prodotti migliori, in questo modo garantendo la perfetta applicazione per la tecnica di lavorazione scelta.

 





Dipingere le pareti
Dipingere le pareti: materiali, tipologia di intervento, strumenti: questi sono gli argomenti che tratteremo in questa sezione. Forse tra i lavori da fare a casa, è quello che più si presta al fai da te, ovviamente per avere lavorazioni o rifiniture particolari forse l’impresa o l’imbianchino rimane sempre la soluzione che fornisce i migliori risultati. I motivi per cui si ridipinge casa sono molteplici, dal voler dare aria nuova alle pareti o perché si son dovuti fare interventi sull’intonaco e allora siamo costretti a ridipingere le pareti. Forniremo di seguito spunti su quali accortezze avere e su cosa attenzionare maggiormente quando vogliamo dipingere le pareti di casa.

Tecniche di tinteggiatura
Per pitturare le pareti di casa esistono diverse tecniche, definite in base spesso al tipo di strumento utilizzato per realizzare il lavoro. le più frequenti sono: la spugnatura, si ottiene con l’uso di una normalissima spugna per tamponare le superfici, ottenendo un effetto stile “nuvola”. La velatura, realizzata con l’uso di pennello e stracci, praticamente consiste nel dare uno strato di colore sopra un altro già asciutto e che sia talmente sottile da lasciare intravedere il tono di sottofondo. Poi abbiamo La patinatura, assomiglia alla spugnatura, la differenza sta che si usa alla fine un trattamento con cera.

Dipingere col fai da te
Il fai da te per dipingere e tinteggiare le pareti di casa è uno dei più eseguiti, infatti non è troppo complicato e consente di risparmiare qualche migliaio di euro, riducendo le spese all’acquisto della pittura e degli strumenti da usare, come pennelli rulli e simili. Abbiamo cercato di fornire alcune utili informazioni relative alle più comuni tecniche da usare, alcuni consigli pratici. Ovviamente non tutte le tecniche hanno la medesima difficoltà, usare il rullo, per esempio, è molto più facile rispetto al pennello, tinteggiare tutto in bianco non avrà le stesse difficoltà del tentare particolari effetti, ma alla fine, tutto si può realizzare.

Quali attrezzi usare per tinteggiare

Per tinteggiare casa non bastano solamente pennelli e rulli, se desideriamo avere un buon risultato, dobbiamo procurarci anche altri attrezzi: innanzitutto nastro adesivo e scotch d carta per fissare; teli di plastica per protezione di mobili e pavimenti; spatole per preparare il fondo; carta vetrata per le pareti; un paio di secchi; poi pennelli e pennellessa e un rullo in base al tipo di lavoro che vogliamo eseguire. Senza dimenticare la scala e se proprio vogliamo esagerare un tra battello. Questi sono gli strumenti minimi per poter eseguire una pitturazione col fai da te. Anche online è possibile acquistare tutto quanto può servire per una buona tinteggiatura, per esempio possiamo visitare il seguente sito di utensili per verniciare.

I costi

Quanto costa tinteggiare casa? Come detto in precedenza, se realizziamo il lavoro personalmente i costi si riducono all’acquisto del materiale e dei pennelli e dei rulli, se invece chiamiamo un’impresa allora possiamo considerare che per tinteggiare casa i prezzi correnti si aggirano intorno ai 10€ al metro quadro, per una pittura lavabile passata in due mani. Ovviamente se bisogna trattare prima le superfici delle pareti, stuccare e riparare eventuali lesioni o fori, bisogna considerare anche i costi per questi interventi. E poi , ovviamente, dipende molto dal tipo di pittura che desideriamo usare e dalla tecnica di applicazione, più la vernice è di pregio e la tecnica è complicata, più aumentano i prezzi e i costi totali. Per avere un esempio di pitture sul mercato, possiamo visitare il sito della Novacolor tra le aziende maggiori per la produzione di pitture.