La manutenzione degli infissi è fondamentale per una durata e una funzionalità ottimale nel tempo e per evitare spese notevoli nel caso in cui si possa arrivare a dover eseguire riparazioni o peggio sostituzioni. Le modalità e gli accorgimenti in parte si differenziano se siamo di fronte ad un infisso in legno o uno in alluminio o in pvc, cercheremo di seguito di fornire alcuni consigli ed accorgimenti per mantenere un livello di manutenzione buono e periodico sugli infissi. Spesso la manutenzione non ha nemmeno dei costi elevati, basta solamente un po’ di accortezza e un po’ di attenzione ed eseguire la manutenzione periodicamente nel tempo.
Se desideriamo approfondire l’argomento, possiamo consultare le pagine seguenti.

 





Manutenzione infissi in legno
Non dobbiamo dimenticare che l’infisso in legno ha una caratteristica fondamentale: è costruito con materiale vivo e naturale per eccellenza, con caratteristiche chimico-fisiche ed estetiche molto particolari di conseguenza la manutenzione deve tener conto di questo aspetto fondamentale.
Generalmente possiamo dire che la manutenzione si può suddividere in due categorie: la manutenzione preventiva, per evitare che nascano difetti e problemi al serramento, generalmente si fonda su due tipi di interventi, la pulizia e il rinfresco dello stesso.
La manutenzione correttiva, utile per riparare i difetti e i problemi che si possono verificare per un difetto di prevenzione o per eventi straordinari; esso si basa su ritocchi o sostituzioni.
Vediamo nello specifico: La pulizia delle superfici è consigliata con cadenza semestrale, da svolgersi generalmente prima del periodo estivo e prima del periodo invernale.
La verniciatura sull`intera superficie della finestra è consigliato con cadenza triennale, ma può variare in funzione della vernice, dell’esposizione, dell’essenza del legno e dalla manutenzione preventiva eseguita.
Interventi sulle parti metalliche, maniglie, cerniere e simili, necessitano di una pulizia periodica almeno semestrale, di un ingrassaggio, si potrà utilizzare grasso per cuscinetti, vaselina tecnica, oli, almeno annuale sulle parti mobili quali cerniere, incontri, aste e nottolini di chiusura, aste di scorrimento, fermi a scatto. Importante anche una regolazione delle parti meccaniche, una verifica delle guarnizioni.
Una buona e costante manutenzione di un infisso aumenterà la sua durata e ne manterrà sempre la funzionalità ottimale con un notevole risparmio economico.

Manutenzione infissi in alluminio
L’infisso in alluminio deve il suo ampio utilizzo grazie alle doti di leggerezza, di eleganza e soprattutto di duttilità, unite alle notevoli caratteristiche prestazionali e di durabilità nel tempo, ad una ridotta manutenzione e una notevole capacità di isolamento termico ed acustico, tenuta all’aria e all’acqua.
Per garantire lunga vita all’infisso devono essere seguite delle semplici regole di manutenzione e pulizia periodica: e precisamente: eseguire periodicamente la normale pulizia con prodotti non aggressivi; programmarne una manutenzione periodica; attenersi alle indicazioni e alle specifiche fornite dal produttore; eseguire la pulizia del sistema di smaltimento dell’acqua; verificare le guarnizioni; prestare attenzione all’ingrassaggio e la regolazione delle parti meccaniche, cerniere, maniglie e simili.
Importante per una buona tenuta di un infisso è la cura delle guarnizioni, del telaio e delle ferramenta, una corretta pulizia consiste nel pulire il telaio e le guarnizioni con un qualsiasi prodotto neutro e non abrasivo e sicuramente da evitare l’uso di attrezzi con spigoli vivi o abrasivi come coltelli, spatole metalliche, lana d`acciaio, spazzole metalliche in quanto possono danneggiarne la superficie; inoltre non usare prodotti chimici aggressivi o acidi.
Un consiglio da seguire è di sottoporre la finestra ad una annuale ispezione, oltre che la pulizia e la manutenzione, questo per aumentarne la durata e mantenere le sue prestazioni.
Informazioni più dettagliate nella pagina relativa.