Ogni tipologia di infisso ha il suo sistema di montaggio e, di conseguenza, il metodo si smontaggio, qui tratteremo come si procede alla sostituzione di infissi in legno, in metallo e in pvc. Però non è consigliabile eseguire il lavoro col fai da te, in quanto l’intervento è notevole e il risultato finale deve essere di perfetta esecuzione per evitare problemi di isolamento e, perché no, estetici.
Altro punto fondamentale è la manutenzione che è fondamentale per una durata e una funzionalità ottimale nel tempo e per evitare spese notevoli nel caso in cui si possa arrivare a dover eseguire riparazioni o peggio sostituzioni.
Possiamo visitare il Sito dell’ENEA per avere una guida alla realizzazione degli infissi rispettando il risparmio energetico.

 





La sostituzione degli infissi
Fondamentale, quando si interviene per sostituire una finestra o una porta, è ridurre al minimo le operazioni di muratura nella sostituzione dei vecchi serramenti per montare i nuovi. In questa sezione tratteremo la sostituzione completa di un infisso e non di alcuni elementi. Ma perché dobbiamo cambiare una finestra o tutte? Perchè non funzionano più in maniera corretta, perché sono in pessime condizioni e non è più conveniente la loro riparazione o per avere maggiore efficienza energetica.

Manutenzione degli infissi
Per avere serramenti sempre in buone condizioni, funzionanti e esteticamente in buono stato, la manutenzione è fondamentale. Periodicamente, a scadenze mesili, è importante eseguire una buona e profonda pulizia della nostra finestra, e almeno annualmente provvedere alla manutenzione delle parti meccaiche, cerniere, maniglie etc. Ingrassare e oliare i meccanismi, sostituire eventualmente piccoli pezzi, come guarnizioni, viti. Ovviamente in base al materiale cambia il tipo di manutenzione da eseguire, così se abbiamo legno, alluminio, pvc varierà anche la tempistica della stessa.

La riparazione degli infissi
Ogni tipologia di finestra esterna ha il sistema di manutenzione e sistemazione, così Il restauro degli infissi esterni in legno è necessario spesso non solamente per una questione d’isolamento termico o di funzionamento ma anche per l’estetica dell’infisso stesso. In genere gli interventi di riparazione per un serramento in alluminio riguardano le parti accessorie, come maniglie, guarnizioni, cerniere, o il meccanismo di chiusura delle doghe delle persiane.

Agevolazioni fiscali per gli infissi

È possibile usufruire ancora delle detrazioni fiscali se vengono sostituiti gli infissi esterni, Gli interventi che possono usufruire dell’agevolazione sono sia sostituzione completa, sia scuri, persiane, avvolgibili, cassonetti (se solidali con l’infisso) e suoi elementi accessori. In questo modo si riesce ad avere due vantaggi: un risparmio economico immediato, detraendo il 55% delle spese eseguite, e un risparmio nel tempo con l’aumentare dell’efficienza energetica e quindi riduzione dei consumi elettrici o di riscaldamento.

Normativa sugli infissi

La sostituzione delle finestre o delle porte interne, non ha necessità di alcuna autorizzazione in genere, ma il tipo di infisso da utilizzare è regolamentato dalle nuove leggi sul risparmio energetico, infatti devono rispettare dei valori di trasmittanza ben definiti e devono, fondamentalmente essere tutti col taglio termico. Fondamentalmente il “taglio termico” serve per poter garantire una migliore tenuta nei confronti delle dispersioni termiche e a risolvere il problema del ponte termico in corrispondenza dei serramenti.

I prezzi di un intervento sulle finestre

Il costo di un intervento di sostituzione o di manutenzione straordinaria sulle finestre, come è ovvio, dipende dalla tipologia dell’infisso, dal materiale con cui è realizzato, dal grado di danneggiamento presenta, dalla ditta che si sceglie. È sempre conveniente avere un preventivo dei lavori da eseguire, in modo da evitare sorprese al momento di pagare l’intervento e anche per capire se alla fine non è più economico la totale sostituzione in cambio della riparazione. Senza dimenticare che l’intervento eseguito da un singolo artigiano può essere più economico di quello di una ditta.